ECCO GLI EVENTI CHE ABBIAMO PROMOSSO E QUELLI A CUI ABBIAMO AVUTO IL PIACERE DI PARTECIPARE OFFRENDO IL NOSTRO SUPPORTO

Cerimonia di consegna degli attestati

A conclusione dei corsi di formazione estivi

Dopo l’arrivo in Italia, i giovani stranieri si sono attivati tra l’altro per imparare tutto quel che gli può servire per essere dei buoni cittadini del mondo. Con le scuole chiuse abbiamo scelto di organizzare dei corsi di formazione su tre temi importanti: la lingua italiana, l’informatica, l’orientamento e inserimento lavorativo. Questa fase è appena finita, adesso è il momento di continuare a studiare a scuola (CPIA - Francavilla F.na) e con nuovi corsi di formazione (Operatore Turistico e Avvio di impresa- sartoria), ma prima di ri-cominciare è bello fare FESTA con gli amici. MUSICA • GIOCHI• COSTRUZIONE DI AQUILONI • BUFFET ETNICO • SPETTACOLO DANZA COL FUOCO . E coi migliori auguri dalla Città di Oria

LA SETTIMANA DEI BAMBINI DEL MEDITERRANEO

21 - 28 OTTOBRE 2018 - OSTUNI

Un mare di incontri nella Città Bianca

"Dal sasso nello stagno a un Mediterraneo di Pace. Educando si gioca il destino dell’umanità"

coordinamento: dott.ssa Tiziana Micelli

GIOCORIA '18

Il Centro estivo comunale ha visto protagonisti i giovani ospiti dello SPRAR Minori del Comune di Oria come animatori al fianco di un team di specialisti che hanno animato i bambini, le famiglie e la città.

“A porte aperte”

la Giornata del Rifugiato della Cooperativa Sociale Incerchio vuole affermare l’urgenza di un’umanità accogliente e solidale la Giornata Mondale del Rifugiato organizzata per giovedì 21 giugno dalla Cooperativa sociale “Incerchio” – SPRAR Minori Oria, con il patrocinio del Comune di Oria.A porte aperte: questo il titolo dell’evento che ha in programma momenti di sport collettivo, musica e storie di giovani migranti che vivono sulla loro pelle la condizione di “rifugiati”. Gli stessi ragazzi, per l’occasione, prepareranno un buffet etnico con piatti che raccontano le radici culturali dei lori paesi d’origine. Ad aiutarli, abbinando pietanze della tradizione locale brindisina, saranno alcuni volontari del Gruppo Anziani di Oria.La dimensione di essere umano del rifugiato, le sue speranze e i suoi sogni, il necessario ed arricchente dialogo tra culture diverse: nasce dalla fiducia in questi principi la programmazione dell'iniziativa, indetta dalle Nazioni Unite per commemorare l'approvazione nel 1951 della Convenzione relativa allo statuto dei rifugiati, e portata avanti dall'impegno comune dei ragazzi ospiti, degli operatori e delle associazioni con cui durante tutto l'anno si collabora.Più nel dettaglio, il programma prevede:· Saluti e breve presentazione dell’evento. Apertura buffet etnico realizzato dai ragazzi della Comunità e dal Gruppo Anziani di Oria;· Musica ed animazione a cura di Adama Zoungrana e Vincenzo Maggiore in collaborazione con l’Associazione “La Manovella” di Mesagne;· MUOVIAMOCI – Esibizione di sport collettivo a cura dell’Ass. “Oria Basket” guidata da Emilio Antonini;· RACCONTIAMOCI, storie di viaggiatori – I ragazzi porteranno la loro testimonianza con il racconto delle loro storie di migranti.Prevista anche performance artistica a cura dei ragazzi del “Salento Fun Park” di Mesagne.L’evento, a partire dalle ore 18.00, si terrà nell’ampio cortile della Comunità d’accoglienza “RondineA” di Oria, contrada Santoro (per info www.cooperativaincerchio.org). Aderisce alla campagna #WithRefugees lanciata dall’Onu.